Presentazione di: “Percorsi di Vetro” di Stefania Di Lino

“I poeti degni di questo nome, come i proletari, rifiutano d’essere sfruttati, la poesia vera è inclusa in tutto ciò che non si conforma a questa morale, a una morale che, per mantenere il suo ordine e il suo prestigio, non sa fare altro che costruire banche, caserme, prigioni, chiese e postriboli”. Paul Eluard.

Inizia così questo percorso di vita, di vetri, di un percorso interiore che  prende spunto dal vissuto quotidiano e della società che inevitabilmente si riversa sulla propria esistenza.(N.d. FYM)

“non scorro

non scorro

sul binario lucido

dell’Alta Frequenza

dell’Alta Densità

dell’Alta Velocità.

non scorro

non scorro

sul binario lucido

dell’Alta Idiozia.

(percorro viottoli di storia

camminamenti pertinaci,

dorsali narranti

per muli sagaci

sassolini randagi

sampietrini smussati

lanciati

da rocce ben assestate

che danno colpi

e giù colpi

a fasci di storia,

idolatria moderna

progressivo mortale

di lucro ambientale

di forze dell’ordine

di un ordine nuovo,

mondiale)”

Stefania Di Lino, scultrice e poetessa. 

Stè_n

Advertisements

One Response to Presentazione di: “Percorsi di Vetro” di Stefania Di Lino

  1. Stefania Di Lino says:

    penso che una scelta più rappresentativa, cara VanesaLia, non potesse farla. Tra le tante scritte e le poche pubblicate, lei ha scelto con esattezza quella che più sento in questo momento, e non solo per motivi personali, ma anche per ragioni di carattere sociale. L’ambiente in cui viviamo ci delinea e ci rappresenta nel profondo, e ci lascia dei segni identificativi precisi: noi siamo il nostro ambiente. Per questo ritengo che l’attacco feroce che si sta facendo contro i territori sia un attacco preciso alla nostra identità, sia come singoli che come popoli.
    La ringrazio quindi sentitamente, di aver scelto questa poesia e di averla pubblicata su questo blog, ove lei, sempre con puntuale competenza, traduce e pubblica articoli di importanza collettiva; importanza che va ben al di là di una semplice, per quanto sentita, poesia.
    La saluto caramente.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: