Voi, come i carcerati di Stanford

 

Come immaginate voi l’ Inferno ?

Università di Stanford ( California ), Agosto 1971: lo psicologo Philip Zimbardo ( che guardacaso ce l’ ha quell’ espressione un po’ luciferina che evoca in modo inquietante il nostrano La Russa, n’ est-pas ? ) recluta con un annuncio su un giornale e seleziona 24 studenti ” sani, intelligenti, benestanti ed appartenenti alla classe media, psicologicamente normali e senza nessun precedente violento” a prendere parte a uno studio psicologico sulle dinamiche interpersonali insorgenti nell’ ambito della vita in carcere.

L’esperimento, che avrebbe dovuto durare due settimane e coinvolgere i soggetti in una simulazione di vita carceraria condotta in un ambiente comunque “scientifico” e strettamente monitorato, viene interrotto dopo soli cinque giorni perchè “sfuggito al controllo” … Leggi il resto dell’articolo

Si scrive “Italia”, si legge “la truffa eretta a sistema”

di Enrico Galoppini

 

Ogni giorno se ne sente o se ne legge una “nuova”. Una più grave dell’altra, al punto che non esiste quasi più spazio per lo sbalordimento. Anche questo deve far parte del piano delle élite: assuefarci ad una sequela di “scandali” e “cose dell’altro mondo”, in maniera da far sembrare “normale” anche l’abominio più conclamato.

Ma ogni tanto qualcosa riesce ancora a far drizzare i capelli.

Da privati cittadini italiani è stata infatti depositata una dettagliata denuncia su una questione che riguarda tutti. Ma tutti davvero. Ascoltate attentamente quanto viene detto e rendiamoci conto di che cosa viene architettato da una ventina d’anni, di quali raggiri fraudolenti sono oramai capaci Lorsignori, per taglieggiare la gente Leggi il resto dell’articolo

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: