Kofi Annan: pelle nera, maschera bianca.

Ex segretario generale dell’ONU e Premio Nobel per la Pace.

di Thierry Meyssan

Sebbene il bilancio del lavoro di Kofi Annan quando è stato capo all’ONU ha mostrato di essere un vero successo in materia di amministrazione, gestione ed efficacia, le critiche sono numerose a livello politico. Come segretario generale, Kofi Annan si è dedicato ad adattare l’ONU al mondo unipolare e alla globalizzazione dell’egemonia statunitense. Mise in dubbio le basi ideologiche dell’ONU e privò  questa organizzazione della capacità di evitare e prevenire lo scoppio di conflitti. Nonostante questo, è precisamente Kofi Annan ad essere chiamato per risolvere la crisi siriana.

Kofi Annan, ex segretario generale dell’ONU e Premio Nobel per la Pace, è stato scelto come inviato speciale da Ban Ki- Mon e Nabil ElArabi per negoziare una soluzione pacifica alla crisi siriana. Conta per questo compito di un’eccezionale esperienza e un’immagine molto positiva, quindi tutti contenti della sua nomina.

Cosa rappresenta quest’alto funzionario internazionale? Chi lo ha portato fino alle più alte funzioni?Quali decisioni politiche ha preso e quali compromessi assume attualmente? La discrezione sembra essere l’unica risposta a tutte queste domande, come se l’incarico disimpegnato nel passato costituisse una prova di neutralità. Leggi il resto dell’articolo

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: