5 in 5, i prossimi 5 anni secondo IBM

Accendere la luce di una stanza con la mente, e comprare con gli occhi, sarà possibile secondo IBM entro i prossimi cinque anni. Ogni fine anno infatti, IBM annuncia le sue previsioni sulle innovazioni, che dovrebbero cambiare la nostra vita. Ecco i prossimi cinque passi verso il futuro. Addio alla password da ricordare che, grazie all’affermazione della biometria, diventerà corporale. L’identificazione avverrà mediante il riconoscimento vocale, facciale, e la scansione della retina, per l’accesso a tutti i sistemi, dal bancomat al telefonino. Al solo pensare di chiamare qualcuno, la chiamata sarà attivata: si potranno controllare vari dispositivi con la mente, tramite speciali cuffie, come pilotare il proprio smartphone o accendere la luce di una stanza al solo pensiero. Secondo la visione d’IBM, ogni cosa che si muove può generare energia. Ogni attività sarà in grado di recuperare l’energia cinetica che oggi si disperde, dalla bici al jogging, all’acqua che scorre nei tubi. Produrremo da soli la nostra energia. Sempre secondo IBM, il digital divide finirà. Tutto passerà dai cellulari, dal prenotare un tavolo al ristorante al controllare il conto in banca. Per ultima la posta elettronica di oggi sommersa da tanti messaggi spam, ridiventerà sopportabile grazie a mail personalizzati e filtri intelligenti contro la posta indesiderata-
Fonte: Futurix
About these ads

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Iscriviti

Ricevi al tuo indirizzo email tutti i nuovi post del sito.

Unisciti agli altri 69 follower

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: