La politica come oppio ( o l’idealismo come grande farabutto)

Aspettarsi il paradiso in terra, come lo propone la politica provoca la stessa narcotica stupidità che l’attesa del paradiso celeste, come viene proposto dalla religione. LA politica, come la religione, contiene una serie di elementi oppiacei molto simili, e che, in ultima istanza, colpiscono in modo simile al “popolo”.

La politica, allo stesso modo che la religione, ci offre un’interpretazione della vita, in generale, e della natura umana, in particolare, molto diversa di come lo è in realtà e di come funziona veramente, grazie ad un’ingannevole visione idealista. Un idealismo per nulla innocente ne puro, ma, piuttosto, tutto il contrario, sul quale si costruiscono i muri della nostra prigione interiore.

Questo falso idealismo è il responsabile principale del nostro progressivo allontanamento da noi stessi e dalla vita; come l’oppio, come la religione, la politica e la sua idealista visione della realtà fa che siamo capaci di vivere pienamente, autenticamente e indipendentemente le nostre vite, ipotecando tutto un futuro che mai arriva ne arriverà perché non esiste e perché inoltre è impossibile.

Comprendere questa verità e sapere che tutto quello che la politica ci propone (allo stesso modo che la religione, che l’economia)non sono altro che pure chimere, illusioni irrealizzabili, false speranza, e non ci deve portare ad abbatterci o a disperarci, ma a chiederci e a vivere la nostra vita in modo molto differente a come, fino ad ora, hanno voluto che la vivessimo, cioè senza viverla: dato che, mentre sedotti dalle sue bugie, speravamo nel suo ideale, nel suo paradiso, rinunciavamo a vivere la nostra vita, accettando di vivere per loro.

Questa e non un’altra è la funzione della politica: annullarci, in modo che quando siamo completamente annullati, siamo noi stessi a incaricarci di annullare altri. Per questo, se un giorni decidi di rinunciare alla politica a tutte le sue finzioni, per vivere veramente la tua vita, non ti meravigliare quando vedrai apparire intorno a te, da ogni parte, questa nuova specie di predicatori minacciandoti  della “condanna eterna della tua anima” per aver rinunciato a “lottare” per migliorare la loro società di gregge, per non sacrificare la tua vita a favore del loro oppio ideale, per non credere nei loro paradisi terresti, e devi avere ben chiaro che non molleranno fino a non raggiungere i loro obiettivi: che è quello che tutti continuino ad essere gregge, che non si viva, che non si sia libero, in definitiva, che tu sia loro, qualcosa che, d’altra parte, solo possono ottenere perché noi lo permettiamo.

E solo col nostro consenso possono ottenerlo perché forse la vera causa della nostra schiavitù è dentro di noi e non fuori, forse perché i nostri desideri, e “superstizioni” sono i nostri veri carcerieri, perché forse noi stessi che, accettando come vero quel falso e farabutto idealismo, ci siamo messi le catene che ora trasciniamo, per questo, e come dissero altri prima, forse solo rinunciando a quel futuro fittizio, a quell’oppiaceo paradiso, solo così, sia possibile vivere pienamente il presente, ottenere la sintonia con la natura (il nostro unico e vero “sistema”) ed avere il controllo definitivo delle nostre vite. Ma tutto questo, ti dicano quel che ti dicano, è qualcosa che puoi scoprire da solo.

Non t’ingannerò: si tratta di un compito molto difficile, che  consiste nel rompere con un modo di pensare che  non è nato oggi o ieri ma con qualcosa, con delle “idee”, che da secoli sono nella nostra società-

Fonte: antimperialista

traduzione: FreeYourMind!

Annunci

2 Responses to La politica come oppio ( o l’idealismo come grande farabutto)

  1. affus says:

    Nessun idealismo, nessuno oppio della vera politica se si capisce bene cosa sia ….
    la politica non fa filosofia, la politica cerca di regolare gli uomini secondo giustizia .
    un gruppo umano vive insieme ? Ha bisogno di divedersi le fonti da cui trae la vita equamente , ha bisogno di leggi per vivere insieme secondo giustizia e senza sopraffazioni del piu forte o dei piu scaltri . Chi cerca la pace interiore dalla politica fa filosofia , fa religione !! Se uno vuole alienarsi, lo puo fare , ma non mediante la politica .
    http://www.destraradicale.it

  2. affus says:

    la politica è giustizia , nulla di utopico in questo .Non è senso della vita .

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: