La Russia si è riunita con le autorità libiche del CNT

La Russia ha invitato i dirigenti del governo ad interim della Libia a visitare il paese ed affrontare il futuro dei contatti petroliferi russi, accordati con l’ex dittatore libico Gheddafi.

“Il governo ad interim libico ha offerto di mantenere i contratti e abbiamo invitato i rispettivi rappresentanti a Mosca su loro richiesta”, ha dichiarato sabato il cancelliere della Russia, Serguei Lavrov, che ha preso parte al Summit della Comunità degli Stati Indipendenti, a Dushanbe, secondo quanto segnala l’AFP.

Ad agosto, il direttore del Consiglio Imprenditoriale russo-libico, Aram Shegunts, aveva manifestato che era probabile che la Russia non potesse iniziare le operazioni petrolifere in Libia dopo la caduta del regime di Gheddafi.

I giganti produttori di greggio e di gas russe, Gazprom, Gazprom Neft e Tatneft, prima dei movimenti anti – Gheddafi avevano investito centinaia di milioni di dollari in esportazioni petrolifere in Libia.

Il governo russo giovedì ha riconosciuto il CNT come legittimo Governo Libico.

La Russia riconosce il Consiglio Nazionale di Transizione libico.

La Russia ha riconosciuto in modo ufficiale il Consiglio Nazionale di Transizione libico come l’autorità legittima nel paese africano. Nel frattempo, le grandi potenze internazionali si riuniscono oggi (01-09-2011) a Parigi per discutere sul futuro della Libia.

GARA

Mosca: “La federazione Russia riconosce il Consiglio Nazionale di Transizione della Libia come l’autorità del paese e sottolinea il programma di riforme che prevede lo sviluppo di una nuova Costituzione, lo svolgimento di elezioni generali e la formazione di un governo”, segnala il Ministero degli Esteri pubblicato sul sito ufficiale del dipartimento.

La Russia ricorda che le sue relazioni diplomatiche con la Libia “non si sono mai interrotte” da quando ebbero inizio nel 1955, “indipendentemente dal Governo presente a Tripoli”.

La Russia ha fiducia che il CNT rispetti tutti gli accordi e contratti firmati tra le parti durante il regime di Gheddafi.

“Partiamo dal punto che accordi e altri obblighi mutui accordati tra la Federazione Russa e la Libia anteriormente continueranno ad essere valide e continueranno a compiersi”, così si conclude la nota della cancelleria russa.

Conferenza a Parigi.

La Russia parteciperà alla conferenza che si tiene oggi a Parigi con il Gruppo di Contatto della Libia per difendere i suoi interessi economici e la sua posizione sul fatto che la soluzione del conflitto libico, dopo l’intervento militare internazionale, deve restare esclusivamente nelle mani del Consiglio della Sicurezza dell’ONU.

All’incontro, organizzato dallo Stato francese e la Gran Bretagna, sperano di dimostrare che la costosa campagna militare nel paese nordafricano può sfociare in una transizione politica in grado di evitare gli errori commessi in Iraq.

Il presidente francese, Nicolas Sarkozy, e il primo ministro britannico, David Cameron, saranno gli anfitrioni della conferenza chiamata Amici della Libia, che si tiene precisamente il giorno in cui Gheddafi festeggiava il 42° anniversario del suo arrivo al potere dopo il colpo di Stato che lo vide protagonista nel 1969.

Alla conferenza, che riunirà delegazioni di 60 paesi e organizzazioni internazionali come la NATO, ONU e la Lega Araba, non saranno presenti il presidente statunitense Barack Obama che ha inviato al suo posto la Segretaria di Stato Hillary Clinton.

Fonte: KaosenlaRed

Traduzione: FreeYourMind!

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: